come educare un chihuahua

Addestramento del Chihuahua, Guida e Consigli.

Il chihuahua è un cane di piccole dimensioni molto intelligente ed amabile, proprio per questo addestrare un chihuahua può essere divertente e allo stesso tempo relativamente semplice.

Quando si porta a casa un cane di questa razza bisogna essere consapevoli  che i primi rudimenti di educazione sono stati dati dai primi proprietari, quindi è necessario abituare il cane ai nuovi spazi e al rispetto degli stessi.

In questa prima fase il consiglio è di affidare ad una sola persona della famiglia l’onere, o onore, dell’addestramento, in questo modo il cane non sarà confuso.

Come educare un chihuahua a fare i bisogni.

Oltre al nome tra le prime cose da insegnare è dove sporcare.
Il chihuahua fa i suoi bisogni piuttosto frequentemente, per i primi giorni sarà necessario stargli abbastanza dietro in modo da capire immediatamente quando sta per liberarsi e quindi portarlo di fretta al luogo stabilito, dopo qualche giorno il cane inizierà da solo ad andare nell’angolo dedicato ai suoi bisogni.

Se il cane fa i bisogni fuori dal luogo stabilito, come per esempio su una apposita lettiera per cani,  deve essere sgridato con un “No” secco, ciò però deve essere fatto se ci si accorge subito dell’errore, altrimenti sgridarlo dopo molto tempo potrebbe disorientare il cane che non capirebbe il suo errore.

Addestramento del Chihuahua, Guida e Consigli Guide e Consigli per Chihuahua Informazioni

Come farsi ascoltare da un Chihuahua

La prima cosa da fare per essere ascoltati dal proprio cane è scegliere il nome e far in modo che il cane risponda allo stesso.
Una volta scelto il nome un errore comune è utilizzare nomignoli, gli stessi possono confondere il cane e quindi sono sconsigliati.

Non è necessario dedicare all’addestramento del chihuahua molte ore, infatti soprattutto nel primo periodo bastano anche 15 minuti al giorno ed è consigliato addestrarlo in casa perché essendo un cane molto curioso, fuori dall’ambiente domestico potrebbe distrarsi troppo.

Nonostante le piccole dimensioni è bene non lasciarsi troppo intenerire, il chihuahua ha bisogno di regole e quindi anche di essere sgridato,senza esagerare ovviamente, proprio come tutti i cani.
In questa fase dell’ addestramento il tono della voce deve essere deciso, perentorio, in modo che il cane capisca che non ci sono alternative, quella cosa non deve essere fatta. Se c’è qualcosa che proprio non deve fare è necessario non tollerarla mai perché se qualche volta si lascia correre, il cucciolo sarà confuso.
Per far in modo che il cucciolo di chihuahua si avvicini quando chiamato, è necessario prendere un bocconcino tra le mani e chiamarlo con voce chiara, ogni volta che viene sarà premiato e coccolato, con il tempo capirà che quando chiamato deve avvicinarsi.

Come insegnare a un Chihuahua a non mordere

Altra importante regola da insegnare, per evitare che in casa sia tutto rovinato, è non lasciargli sgranocchiare pantofole, mobili o altri oggetti che si trovano in casa. Quando si sorprende il cane in tale atteggiamento deve essere rimproverato, ma gli si deve dare subito l’alternativa.
“Questo no, ma quest’altro si.”
Altrimenti continuerà con il comportamento errato semplicemente perché il cane, soprattutto da cucciolo, ma comunque per tutta la vita, ama rosicchiare. Oltretutto si pulisce anche i denti, quindi è un comportamento che non deve essere estinto, ma solo indirizzato. .

Come abituare Chihuahua al guinzaglio

L’addestramento del chihuahua prevede anche una particolare attenzione ad abituare il cane al guinzaglio.
Può sembrare una cosa molto semplice ed intuitiva, ma in realtà non lo è perché essendo un cane molto piccolo può essere impaurito dal mondo esterno che a lui appare davvero gigantesco.
Quando si spaventa può essere tentato dallo scappare e quindi è sconsigliato provare tale addestramento in strada, o vicino ad altri pericoli, meglio scegliere un parco.
È preferibile scegliere un guinzaglio con pettorina, in modo che il cane si senta più sicuro. Il consiglio è di tenerlo prima in braccio per 100 metri e poi metterlo a terra, cercando di insegnarli ad andare a passo.
Per invitare il cane a seguire il padrone  si possono utilizzare giochini o bocconcini che vengono rilasciati come premio quando il cane segue.

Come insegnare al Chihuahua a fare i bisogni sulla traversa.

Una delle cose più difficili quando si prende un chihuahua è sicuramente educarlo, data la testardaggine di cui è naturalmente dotata questa razza.

Per insegnargli a fare la pipì fuori ci vorrà sicuramente molta pazienza, ma anche insegnargli ad usare la traversina assorbente richiederà, probabilmente, un bel po‘ di tempo. Ricordiamoci anche qui, come in tutti gli ambiti di addestramento, che il rinforzo posititvo è il metodo migliore per ricevere dei buoni risultati dal nostro cane.

Quindi, armatevi di pazienza e preparatevi a seguire il vostro cucciolo ogni qualvolta che potrete, per controllare che vada sul panno assorbente per fare i suoi bisogni.

Quando vi sarete fatti l’occhio (perchè inevitabilmente dopo un po‘ riuscirete a capire quando il vostro chihuahua „la sta per combinare“), agite il più velocemente possibile, portandolo sulla traversina e facendogli capire che quello è il luogo adatto.

Una volta che avrà fatto lì i suoi bisogni, lodatelo e premiatelo con gustosi bocconcini e tante carezze.

I momenti più quotati per la deposizione di „regalini“ sono quelli subito dopo il pasto. Il panno in ogni caso deve essere posizionato in un luogo facilmente raggiungibile dal minuscolo cucciolo e non deve essere posto in mezzo ad una stanza, ma preferibilmente in un angolo dove non c’è troppo via vai di persone.

In alternativa, se il vostro chihuahua proprio non vuole capire, restringetegli lo spazio in cui può stare. Possono essere utili a riguardo, i recintini smontabili in cui inserire la traversina in questione e dove bisogna comunque stare attenti a premiarlo subito dopo che l‘avrà centrata. Dopo un paio di volte si può provare ad ampliare l’area alla stanza ed infine alla casa intera.

In ogni caso ricordate che non ha senso lodarlo e premiarlo dopo il rinvenimento della pipì nel posto giusto se non l’avete colto sul fatto, dato che lui probabilmente non assocerà i due fattori ed il vostro sforzo sarà del tutto inutile.

La stessa cosa vale per il sgridarlo, non ha senso perchè non capirà a cosa è dovuta la vostra rabbia e servirà solo a rovinare il vostro rapporto.

Inutile dire che anche i metodi coercitivi di cui ogni tanto si sente parlare, come il „mettergli il muso nella pipì“ non servono a nulla di più che terrorizzarlo.

Se l’ articolo ti ha interessato puoi farci sapere cosa ne pensi e lasciare un commento qua sotto!

Comments

commenti