Disturbi delle ghiandole perianali nei chihuahua, Guida e consigli.

0

Disturbi delle ghiandole perianali nei chihuahua

Anche se ogni singola razza di cani è predisposta allo sviluppo di disordini anali, I chihuahua ed i barboncini sono tra le razze di cani più colpite da questa patologia. Teoricamente ogni proprietario di qualsiasi razza dovrebbe portare il suo cane dal veterinario per controllare lo stato delle ghiandole 1/2 volte all’anno; tuttavia, i proprietari dei Chihuahua devono essere ancora più cauti a questo disturbo rispetto agli altri padroni . Le sacche anali sono organi posizionati su entrambi i lati inferiori dell’ano . Hanno una funzione ghiandolare e producono fluidi specifici che entrano nell’intestino attraverso piccoli condotti. Una volta ostruiti i dotti si accumula il liquido all’interno dei sacchi anali, ciò porta all’infiammazione, alla formazione di ascessi e alle fistole perineali.

La causa esatta dell’ostruzione e dell’infiammazione rimane ancora sconosciuta. Gli esperti affermano che un’eccessiva produzione di liquido ghiandolare, diarrea e feci molli, scarsa tonicità muscolare, dieta inadeguata e obesità possono tutti contribuire ai disturbi delle sacche anali. I primi sintomi possono essere gestiti con una semplice pressione delle sacche e con soluzioni antisettiche topiche, motivo per cui sono necessari controlli regolari per i Chihuahua. Gli stadi successive di questa malattia invece potrebbero richiedere un approccio un po ‘più invasivo.

Segnali clinici.

Uno dei segnali più evidenti è il gonfiore nella zona intorno all’ano, specialmente nelle fasi più avanzate della malattia. Questo gonfiore può essere dovuto ai disturbi del sacco anale, ma non sono da escludere altre condizioni che possano causare questo disturbo.

Vedere il tuo Chihuahua girare per casa con il sedere per terra può essere un altro notevole segnale di infiammazione delle borse anali. Inoltre, il cane potrebbe leccare o mordere la zona intorno all’ano e avere difficoltà a defecare. Nei casi di fistole perineali i piccoli dotti si aprono all’interno dei muscoli e della pelle attorno all’ano provocando un forte dolore al cane.

Diagnosi e trattamento

Ogni caso di malattia del sacco anale nei Chihuahua deve essere controllato da un veterinario. La procedura consiste in un esame fisico e rettale che a volte deve essere eseguito sotto sedazione, ciò a seconda del livello di dolore che il cane sta provando. A volte, quando le infezioni sono ricorrenti ed evidenti, i veterinari eseguono esami culturali per identificare il tipo esatto di batteri che causano il problema.

Il trattamento dipende molto dallo stadio del disturbo. Come accennato in precedenza, questa palologia se trattata in tempistiche rapide può essere curata semplicemente applicando una pressione sulle ghiandole ed evacuando il materiale accumulato. Questo processo dovrebbe essere ripetuto regolarmente perché, una volta che un cane avrà sviluppato tale condizione, è molto probabile che accada di nuovo. Nei casi di infiammazioni il veterinario applicherà anche un unguento contenente antibiotici e corticosteroidi all’interno delle sacche anali. Inoltre possono essere anche prescritti antibiotici orali da assumere nel corso dei giorni successivi.

La formazione di ascessi all’interno delle ghiandole viene risolta tramite una procedura chirurgica effettuata mentre il cane è sotto sedazione o in anestesia generale. Se l’ascesso non si rompe, il veterinario aprirà chirurgicamente la massa ed evacuerà il liquido ed il materiale infiammatorio, inoltre applicherà un unguento antibiotico-steroide. Nella maggior parte dei casi, il cane dovrà assumere antibiotici per via orale per alcune settimane per prevenire le ricorrenti infezioni .

Comments

commenti