Come comportarsi con un chihuahua aggressivo.

“Can che abbaia non morde” è un detto che, alla fin fine, credo non abbia mai convinto nessuno!

Troppo spesso purtroppo succede di avere cani con problemi di aggressività, questo non è normale ed è raro che dipenda solo da un fattore caratteriale. Infatti di solito le cause sono da accomunare con uno stress del cane, la sua mancata serenità o anche semplicemente da una da una sbagliata educazione.

Ovviamente con aggressività non si intende, per esempio, il cane che si rigira per cercare di mordere il veterinario od un operatore che gli sta facendo una manovra dolorosa; in quel caso lo possiamo giustificare con “l’autodifesa”.

L’aggressività vera e propria si riscontra con gli altri cani, con le persone ed a volte addirittura con il proprio padrone. Questi problemi con i chihuahua spesso vengono sottovalutati, visto che è un cane di taglia piccola, se non minuscola, e sembra non poter arrecare danno ad altri; ma il problema non è imputabile solo a questo, bensì al suo benessere mentale.

Un cane che risponde ai vari stimoli con la rabbia vuol dire che non sa comportarsi in altro modo o che è stato portato a pensare che quella sia la risposta più adeguata.

Solitamente di questi problemi insorgono perché c’è una falla nel rapporto cane padrone e questa può essere nascosta in ogni nostro piccolo gesto quotidiano, anche impercettibile come il nostro linguaggio del corpo che può essere tradotto in “cagnesco” in maniera diversa da quello che intendiamo.

A chi rivolgersi in caso di un cane chihuahua aggressivo?

È per questo che per correggere e migliorare il vostro rapporto, le vostre vite e la sua felicità è bene rivolgersi ad un veterinario specializzato, un vero e proprio comportamentalista per cani che scoverà il problema all’origine e potrà aiutarvi anche con dei semplici esercizi. L’etologo è una una figura laureata che di professione studia l’uomo, gli animali e i modi in cui essi interagiscono con l’ambiente e tra loro.

Ci sono anche alcune figure, come gli addestratori cinofili, che, facendo comunque affidamento al consiglio di un veterinario specializzato in comportamento, possono aiutarvi a cercare di risolvere il problema. Attenzione però perchè anche in questo campo è pieno di impostori che si spacciano per figure che son tutto fuorché professionali.

Purtroppo negli ultimi anni si pensa che l’addestratore cinofilo sia un lavoro che non richiede studi o corsi e quindi spesso succede che gente decida di definirsi tale senza aver mai preso una certificazione od essersi nemmeno informato; attenti a questi soggetti che potrebbero peggiorare semplicemente la situazione che magari era già delicata.

Aggiungerei che i problemi di aggressività vanno trattati fin da subito, senza aspettare troppo tempo, aspettando di vedere come evolve, perchè si rischia che poi il problema sarà molto più difficile da eradicare.

Come gestire l' aggressività in un cane chihuahua, guida e consigli. Guide e Consigli per Chihuahua Informazioni

Come comportarsi con un cane Chihuahua aggressivo.

Detto ciò, visto che non sono una professionista specializzata in comportamento animale, potrò solo darvi alcuni consigli formulati dall’esperienza e lo studio base: partiamo dal presupposto che si ottengono molti più risultati con il rinforzo positivo piuttosto che con quello negativo. Con questo si intende che è meglio premiare il cane quando si comporta nel modo corretto ed ignorarlo quando fa qualcosa di sbagliato piuttosto che “picchiarlo” quando fa qualcosa che non dovrebbe.

Il cane è come un bambino e, come con questi, non bisogna quasi mai assecondarlo quando fa i capricci. Un esempio può essere il cane che piange quando noi siamo seduti a tavola a mangiare perché vuole quello che avete nel piatto; mai assecondarlo!

Se si cede al suo dolce musetto, bastano poche volte, pochi bocconi, e lui capirà che piangendo avrà il potere di farvi fare qualcosa ed il problema peggiorerà. Probabilmente ogni giorno quando voi vi sedrete a tavola lui sarà lì, piangerà sempre più forte e se non gli darete da mangiare potrebbe arrivare a reazioni estreme, talvolta aggressive.

Questo discorso è applicabile a mille altre situazioni come il salire su letto e divani, salirvi in braccio, entrare od uscire da una stanza,… quindi prima di permettergli qualsiasi cosa abbiate ben chiare le abitudini che volete far prendere al vostro chihuahua e non accontentatelo quasi mai quando piange! Aspettate piuttosto che si calmi e poi consentitegli quello che vuole.

Come educare un Chihuahua a socializzare con altri cani.

Evitare assolutamente di prendere il chihuahua in braccio quando si incontrano altri cani; certo, nei limiti del possibile, se ve lo sta per sbranare è più che lecito!

Ma se siete in dubbio del fatto che il cane che vi sta venendo incontro non sia definibile propriamente amichevole, piuttosto cambiate strada, fate il giro largo, cambiate marciapiede. In queste situazioni è anche molto importante il nostro stato d’animo ed il nostro linguaggio del corpo: se ci irrigidiamo, iniziamo a tendere il guinzaglio, facciamo capire in generale che siamo in allerta, mettiamo sull’attenti anche il nostro piccolo amico che potrebbe pensare di dover attaccare la minaccia che ci spaventa così tanto.

Ricordatevi comunque sempre di farlo socializzare con gli altri cani, soprattutto quando è cucciolo, perchè così imparerà a comportarsi con soggetti della stessa specie. Inoltre in questa fase è importantissimo farlo socializzare anche con persone di ogni età: anziani, adulti e bambini, uomini e donne. Se questo non viene fatto si rischia che nel momento in cui si presenti un bambino al cane, per esempio, questo lo riconosca come una minaccia e che provi ad attaccarlo.

Mi raccomando, mai sottovalutare la situazione psicologica del vostro cane, mai ignorare i segnali che ci manda quotidianamente, mai assecondare i suoi comportamenti aggressivi compatendolo, giustificandolo o accarezzandolo mentre ha di queste dimostrazioni. In ogni caso il mio consiglio più grande è di rivolgervi ad una figura specializzata che vi potrà sicuramente aiutare.

Se l’ articolo ti ha interessato puoi farci sapere cosa ne pensi e lasciare un commento qua sotto!

Comments

commenti